Sanità Modica 17/12/2017 13:30 Notizia letta: 6036 volte

Vincenzo Antonacci primario di chirurgia a Modica

Una scelta oculata
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/17-12-2017/vincenzo-antonacci-primario-chirurgia-modica-500.jpg

Modica - Il Commissario Asp Salvatore Lucio Ficarra, ha conferito l’incarico di sostituzione del Direttore dell’U.O. Complessa di Chirurgia dell’ospedale “Maggiore” di Modica al dr. Vincenzo Antonacci, dirigente medico presso la stessa struttura. Il dr. Antonacci è stato il candidato che è risultato, dopo la comparazione dei curricula con altri due Dirigenti medici che avevano presentato istanza, a seguito di avviso scaduto il 20/11/2017, ad avere una maggiore anzianità di sevizio e un ottimo curriculum professionale. Pertanto al Dirigente è stato affidato l’incarico di sostituzione del Direttore di Struttura Complessa con la procedura dell’art. 18 del CCNL dell’area della dirigenza medica-veterinaria.
L’incarico decorre dal 16 dicembre 2017 e per mesi sei, tuttavia potrà cessare anche prima della scadenza, fissata per il 15 giugno 2018, qualora la procedura selettiva per il conferimento del nuovo incarico di Direttore di struttura complessa dovesse concludersi prima del suddetto temine con la nomina del vincitore.

«La sostituzione necessaria permette di scongiurare – ha detto il dr. Ficarra - soluzioni di continuità nella gestione e per garantire il raggiungimento degli obiettivi di salute e funzionamento dei sevizi propri della struttura aziendale».

ll nuovo primario del nosocomio modicano, vanta una significativa esperienza professionale in qualità di direttore della Struttura complessa di Chirurgia ed ha partecipato, in qualità di relatore, ad oltre 100 congressi nazionali ed internazionali. L’attività scientifica di Antonacci è attestata da 52 tra pubblicazioni su riviste nazionali ed internazionali, ed è stata prevalentemente rivolta ad argomenti di chirurgia sperimentale e trapianti d’organo, chirurgia dell’apparato digerente, con interesse particolare alla chirurgia del fegato, delle vie biliari e del pancreas, nonchè alla chirurgia colo-rettale VLPS.
Insomma una figura di grande rilievo e prestigio che va a ricoprire un ruolo apicale in un reparto, quello della chirurgia, dai numeri significativi.
Antonacci vanta una casistica operatoria, come primo operatore, di assoluto rispetto. Poco più di 3 mila interventi chirurgici tra il 2004 eil 2017 tra il Policlinico “Gemelli” di Roma, l’Ospedale Civile di Ragusa, il Guzzardi di Vittoria e il Maggiore di Modica.
 

Redazione